servizio ristorazione agevolato e posti letto a studenti con max due anni ripetenti intermedi

Come proposto dai nostri rappresentanti all’ERSU, gli studenti fuori corso, che non hanno potuto partecipare al bando di concorso dei benefici dell’ERSU di Catania per l’anno accademico 2013/2014, possono partecipare al bando riservato “Servizio ristorazione agevolato e posti letto” a condizioni che non abbiano nella loro carriera più di due anni ripetenti intermedi. Per ulteriori informazioni: http://www.ersucatania.it/component/content/article/618–servizio-ristorazione-agevolato-e-posti-letto-a-studenti-con-max-due-anni-ripetenti-intermedi-anno-accademico-2013-2014.html

Annunci

Autismo: i miti infondati – Attività Didattica Elettiva – Medicina e Chirurgia

AULA MAGNA POLICLINICO UNIVERSITARIO DI CATANIA SABATO 30 NOVEMBRE 2011 

in occasione della prima proiezione in Italia del film documentario sull’ Autismo

 

“ Ocho Pasos Adelante”

Si dice che non ti guardino mai negli occhi, che in ognuno di loro sia nascosto un genio, che non parlino che non dimostrino affetto. Pochi disturbi come l’ autismo infantile sono oggetto di miti infondati, dicerie, ignoranza. Da quando lo psichiatra Leo Kanner ha descritto i primi casi di autismo nel 1943 sono passati ormai 70 anni e da una sindrome rara, inizialmente poco conosciuta e studiata all’interno del vasto arcipelago delle psicosi infantili, si è progressivamente passati a considerare l’autismo come il principale disturbo dello sviluppo infantile, con una vera e propria “esplosione” sia dei livelli di prevalenza che dell’attenzione dei media e dell’opinione pubblica

Promossa dall’Associazione Socio-culturale Haruka, dall’ Università degli Studi di Catania, dall’ Associazione Universitaria Nike

La Dottoressa Selene Colombo e’ autrice,regista e co-produttrice assieme a Sabina Colombo del documentario Ocho pasos adelante (“otto passi avanti”) sull’autismo infantile, le cui riprese sono state fatte a Buenos Aires a fine 2012 ed il cui montaggio si è concluso a Roma ad aprile scorso. 

Trattasi del primo documentario mondiale sull’Autismo che spiega in modo semplice come fare una diagnosi precoce e che mostra il lavoro di alcuni professionisti appassionati ma soprattutto la felicità di 5 bambini con gradi diversi di autismo e delle loro famiglie.

Patrocinato dalla commissione italiana per l’Unesco, il documentario è stato selezionato a 3 festival internazionali di cinema con un’anteprima mondiale al Festival BAFICI di Buenos Aires.

In Argentina, l’opera ha ricevuto 6 dichiarazioni ufficiali di interesse culturale e sociale ed una legislativa, a seguito della quale è stato approvato a livello nazionale, e da arie Provincie argentine, il disegno di legge che impone il test – check list for Autism – sulla diagnosi precoce ai 18 mesi di vita. Ad oggi il documentario ha un bagaglio di 30 proiezioni istituzionali, di cui una negli USA a San Francisco.

L’obiettivo è quello di replicare in Italia l’iniziativa che in Argentina sta riscuotendo grande successo: il documentario partecipa attivamente alla campagna nazionale di formazione e sensibilizzazione sull’Autismo con numerosissime proiezioni promosse dalle istituzioni locali. 

<<Con 600 mila bambini italiani autistici (1% della popolazione) e scarsissima informazione a riguardo, crediamo che il nostro documentario possa essere utilizzato efficacemente in Italia per accrescere l’awareness e la diagnosi precoce ma anche per aumentare il senso di appartenenza sociale e di solidarietà, della purtroppo grande, comunità di famiglie affette. Non esiste ancora un documentario che spieghi la tematica in modo semplice ed accessibile a tutti.>> Selene e Sabina Colombo.

Il trailer in lingua originale del documentario che sarà proiettato:

L’attività è rivolta a 300 studenti iscritti dal III al VI anno e permetterà di acquisire 0,5 CFU.

Le prenotazioni potranno essere effettuate mandando una mail a: informazioni.nike@gmail.com specificando nome, cognome, email, numero di telefono, anno di corso, numero di matricola e titolo dell’ADE.

le graduatorie dei test di ingresso dell’ateneo catanese

Non perderti nel labirinto del sito unict, consulta direttamente dal nostro sito le graduatorie ufficiali pubblicate oggi martedì 24 settembre 2013 .

cliccando il link si avvierà il download della graduatoria!

giurisprudenza:

F03_ue_N

filosofia :

O95_ue_N

beni culturali:

O97_ue_N

lettere:

O98_ue_N

LINGUE E CULTURE EUROPEE EUROAMERICANE ED ORIENTALI : 

Q92_ue_N

scienze e lingue per la comunicazione:

T35_ue_N

SCIENZE DELL’AMMINISTRAZIONE E DELL’ORGANIZZAZIONE :

O63_ue_N

SOCIOLOGIA E SERVIZIO SOCIALE

O66_ue_N

SOCIOLOGIA E SERVIZIO SOCIALE- CURR.SOCIOLOGIA [O93]

STORIA E SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI [T36]

STORIA E SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI-CURR.STORIA [V54]SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI [O33]

SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI [O33]

SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE [O89]

PIANIFICAZIONE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL PAESAGGIO [V56]

INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE [O44]
INGEGNERIA ELETTRONICA [O45]
INGEGNERIA INFORMATICA [O46]
INGEGNERIA INDUSTRIALE [O47]

FARMACIA [O39]
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE [O41]
SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE [V51]

INFERMIERISTICA [Q78]
OSTETRICIA [Q79]
TECNICA DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA [Q80]
FISIOTERAPIA [Q81]
LOGOPEDIA [Q82]
ORTOTTICA ED ASSISTENZA OFTALMOLOGICA [Q83]
DIETISTICA [Q84]
TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA [Q85]
TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO [Q86]
TECNICHE AUDIOPROTESICHE [Q87]
TECNICHE DI FISIOPATOLOGIA CARDIOCIRCOLATORIA E PERFUSIONE CARDIOVASCOLARE [V63]

MEDIAZIONE LINGUISTICA ED INTERCULTURALE – O91

SCIENZE BIOLOGICHE [M02]
SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI [M07]
SCIENZE GEOLOGICHE [M08]

FORMAZIONE DI OPERATORI TURISTICI [M29]

SCIENZE DELL’EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE [M30]
SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE [O40]

SCIENZE MOTORIE [P07]

ECONOMIA [M25]
ECONOMIA AZIENDALE [M26]

INFORMATICA [M01]
CHIMICA INDUSTRIALE [M03]
CHIMICA [M04]
FISICA [M05]
MATEMATICA [M06]

Esami ripetibili a fine carriera, mobilità sostenibile, accesso libero ai locali dell’ateneo, le proposte Nike

Catania 4 luglio ’13

 L’associazione studentesca Nike continua il suo impegno nel proporre e discutere riforme per migliorare l’Università di Catania e la vita all’interno di questo degli studenti.

Dopo un incontro in rettorato nei mesi scorsi, oggi si è tenuto un importante incontro con il delegato del rettore il Professore Compagnini. Numerose le proposte discusse e per le quali si è dato inizio a un dibattito col fine di giungere a soluzioni condivise e attuabili.

 

Si è parlato di mobilità, con la richiesta di rendere fruibile il parcheggio Santa Sofia (risorsa attualmente inutilizzata), mediante un servizio di bus-navetta tra le strutture del Centro Universitario Santa Sofia e il parcheggio omonimo, adeguato all’elevata utenza del polo didattico. Contestualmente si è auspicata una riformulazione delle modalità di utilizzo degli stalli che si trovano all’interno della Cittadella Universitaria con tariffe differenziate che tengano conto della differenza tra soggetti interni alla struttura, come gli studenti, ed esterni e della possibile introduzione di tariffe orarie o di convenzioni di altro tipo.

Inoltre è emersa l’esigenza di un confronto con l’amministrazione comunale per richiedere il potenziamento di alcune tratte del servizio di trasporto pubblico utili a raggiungere presidi ospedalieri (sedi peraltro di lezioni frontali per gli studenti di Medicina) situati in periferia quali il Garibaldi Nesima e il Cannizzaro.

 

Al centro dell’incontro con i rappresentanti dell’Ateneo è stata affrontata un’esigenza molto sentita dalla popolazione studentesca riguardante l’abrogazione di quella norma che prevede il limite temporale di un anno per sostenere l’esame di un insegnamento superato al fine di migliorare il voto e dunque la media. Si ritiene più ragionevole, infatti, che uno studente pensi di migliorare la sua media alla fine del percorso di studi, perché soltanto in quel momento ha la piena cognizione della stessa e decida quindi se migliorarla o no.

 

Altra proposta avanzata dall’associazione Nike riguarda la lode conseguita al superamento di un esame. Rileviamo come non abbia alcuna ponderazione e dunque valutazione e proponiamo dunque che questa sia valutata col quoziente di 31, affinché ai fini della media abbia un reale valore specifico e non rimanga una mera gratificazione dello studente.

Infine è stata ufficialmente chiesta l’ abrogazione della delibera approvata nel Consiglio di Amministrazione nella seduta del 25 maggio 2012, inerente alle procedure e i costi per l’uso degli spazi e locali dell’Ateneo. Delibera che limita fortemente l’uso dei locali dell’Università, poiché la richiesta di un prezzo per l’utilizzo di uno spazio è una limitazione se rivolta agli studenti, considerate le scarse risorse economiche, se non inesistenti, di cui dispongono. Inoltre la delibera prevede che si richieda l’autorizzazione al Direttore Amministrativo per la concessione di un’aula al fine di organizzare un incontro formativo, lasciando ampia discrezione al suo apprezzamento di stabilire se l’incontro stesso rientra nella clausola “entro i fini istituzionali dell’Ateneo”, comportando ciò la gratuità della stesso.

Inoltre è stato rilevato che in diversi Dipartimenti non sia stata deliberata dai Consigli di corsi di studi la seduta di laurea di Novembre. Abbiamo ritenuto proporre che a livello di Ateneo tale sessione sia prevista d’obbligo, in quanto implica aspetti di importanza non indifferenti sia per l’Ateneo che per gli studenti. Laurearsi entro Novembre comporta per lo studente l’esonero dal pagamento di un ulteriore ciclo di tasse, l’accesso ai premi laurea se terminata la carriera secondo il corso regolare e la possibilità di conseguire, in determinati Dipartimenti, correttivi al voto di laurea che premiano il merito. Per l’Ateneo rappresenta invece la possibilità di laureare studenti in corso, alzando il livello di qualità dell’Università di Catania,

L’Associazione Nike, CON TUTTI I SUOI ASSOCIATI, in questa iniziativa vuole mettere da parte qualsiasi differenza di colore politico tra tutti gli attori dell’attivismo universitario catanese e dunque porsi come coordinatore di una presa di posizione UNIVOCA in nome e per conto degli studenti. Per questo chiediamo la ampia adesione e condivisione possibile come TUTTI RICHIEDENTI di tali pretese.

Commemoriazione del 23 maggio: Nìke aderisce al ricordo della Strage di Capaci

21 ANNI DALLA STRAGE DI CAPACI
MANTENIAMO VIVA LA MEMORIA SU FALCONE, BORSELLINO E TUTTE LE VITTIME DELLA MAFIA!

Giovedì 23 Maggio alle ore 20.00 davanti al Palazzo di Giustizia in Piazza Verga, si terrà la annuale commemorazione di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e di tutte le vittime della mafia.

Come ogni anno, infatti, in occasione dell’anniversario della strage di Capaci, la nostra associazione organizza un momento di incontro fatto di parole, note e immagini per non dimenticare i nomi di chi ha sacrificato la propria vita per il bene di tutti, per difendere valori imprescindibili per la civile convivenza come la legalità ed il rispetto delle regole.
La commemorazione sarà animata dai ragazzi di CittàInsieme e della Parrocchia Santi Pietro e Paolo.
Saranno presenti con striscioni e banchetti informativi numerose associazioni di impegno civile e antimafia operanti nel territorio catanese: hanno già dato la loro adesione: l’Associazione Nazionale Magistrati, le associazioni antiracket AS.A.A.E. ed ASAEC, le associazioni studentesche Arché e Nike, AddioPizzo Catania, I giovani del gruppo #Cataniantimafia, il Centro Astalli, l’Associazione di Volontariato “Cives pro civitate”, l’Associazione Domenicani per Giustizia e Pace, l’Associazione Naturalistica e Culturale ETNA ‘NGENIOUSA, il Centro giovanile Futura di Biancavilla, il GAPA, I CORDAI, I SICILIANI Giovani, il Laboratorio della politica, il Laboratorio socio-politico “Il prezioso avanzo”, La Città Felice, il gruppo di donne “Le Voltapagina”, LIBERA (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie), l’associazione MONTAinBIKE Sicilia, il Comitato cittadino Porto del Sole, il Punto Pace Pax Christi di Catania, Rifiuti Zero Catania, l’associazione antimafie Rita Atria, gli Scout di Catania dell’AGESCI Zona Etnea Liotru, le donne di Se non ora quando?, il TALITA KUM di Librino, WWF Catania.

Tutti i cittadini sono invitati, in particolare i giovani, le famiglie, gli educatori, le scuole le quali possono testimoniare la loro presenza anche portando striscioni o lavori compiuti sul tema della legalità dagli studenti nel corso dell’anno scolastico.

LA MANIFESTAZIONE SARA’ PRECEDUTA:
– ALLE ORE 17 da un incontro dibattito organizzato dall’ANM nella Biblioteca della Corte d’Appello del Palazzo di Giustizia, sul tema “Il ruolo della informazione nella lotta alla criminalità organizzata”
– ALLE ORE 19 da una “marcia antimafia” organizzata dagli Scout di Catania dell’AGESCI Zona Etnea Liotru con PARTENZA DA PIAZZA ROMA e arrivo alle 19.45 in Piazza Verga.

Tratto da Cittainsieme

«Etica lavoro legalità. La Sicilia e l’Europa»

L’Europa non può lasciare la Sicilia solo davanti ai suoi drammi. Siete un risorsa e l’Europa vi deve aiutare. E servono più controlli: mai più un centesimo dei fondi europei deve finire nelle mani della mafia. Ogni euro dei fondi europei, se speso bene, genera tre euro di ritorno. È ora che anche al Sud questi fondi generino lavoro, imprese, rinascita” Martin Shultz

SEMINARIO DI DIRITTO DEL LAVORO NELL’UNIONE EUROPEA
in occasione della presentazione del libro: “Il Diritto Europeo nel dialogo delle corti” a cura dell’Avv. Roberto Cosio e del Dott. Raffaele Foglia

Inizio ore. 9,30 – Aula Magna – Dipartimento di Scienze Politiche

Saluti
Dott.ssa Caterina Campochiaro – Presidente Associazione Haruka
Dott. Salvatore Longo – Questore di Catania
Prof. Giusppe Vecchio – Direttore DSPS
Dott. Salvatore Pagano – presidente Centro Studi CSDN Catania

Interverranno
Dott. Bruno Di Marco – Presidente del Tribunale di Catania
Dott. Giovanni Salvi – Procuratore della Repubblica di Catania
Prof. Giuseppe Barone – Professore Ordinario di Storia Contemporanea
Avv. Roberto Cosio – presidente AGI Sicilia e Commissione Lavoro UAE
Dott. Domenico Bonaccorsi di Reburdone – Presidente Confindustria Catania
Sig. Marco De Lutiis – Senatore Accademico Unict e Studente di Giurisprudenza

Coordina
Dott. Antonello Zitelli – Giornalista

Residenza universitaria di Via Verona oggetto di atti vandalici

L’associazione studentesca universitaria NIKE vuole con forza denunciare il recente atto vandalico ai danni della casa dello studente in via Verona. La scorsa notte è stata lanciata una pietra verso le finestre della residenza con la conseguente rottura di una finestra di una stanza fortunatamente non occupata. È un atto grave che solo per fortuna non ha determinato conseguenze agli studenti.

Chiediamo quindi che si faccia luce sulla vicenda e contemporaneamente che vengano prese le adeguate misure di sicurezza al fine di proteggere gli studenti residenti.
Ci sentiamo in dovere di esternare il nostro sconforto nei confronti di un atto che va oltre il semplice teppismo e che sembra essere un vero e proprio atto contro l’istituzione universitaria.
Ci aspettiamo una rapida risposta dalle istituzioni che hanno il compito di difendere il diritto allo studio che viene garantito anche con idonee misure di sicurezza per gli studenti e il personale universitario.

Alessandro Bella – Coordinatore Associazione NIKE .