Young MEPs for European Democracy (yMED)

MEPs_logo

COS’E’ yMED?

Il progetto “Young MEPs for European Democracy” (yMED) simulerà una sessione plenaria del Parlamento Europeo presso l’Università lettone di Agricoltura (LLU), a Jelgava. Per cinque giorni, 76 giovani dai 18 ai 30 years provenienti da sei differenti paesi europei (Lettonia, Lituania, Italia, Croazia, Repubblica Ceca e Romania) potranno toccare con mano la democrazia parlamentare europea discutendo la questione chiave della crescita inclusiva e gli argomenti seguenti: mercato del lavoro, disoccupazione giovanile, uguaglianza di genere, salute, il Processo di Bologna e la povertà ed il rischio di esclusione sociale. Come può l’UE rafforzare la sua lotta contro la povertà e la disoccupazione, come domandato dalla strategia Europa 2020? Come può il Parlamento Europeo migliorare la mobilità dei giovani cittadini europei? Nel corso della sessione, I giovani parlamentari europei redigeranno una risoluzione finale sul tema, utilizzando come fonti per la loro attività documenti ufficiali e statistiche.

cropped-Untitled_Panorama1 Latvia University of Agriculture. Jelgava, Latvia.                                            

Considerata la prossimità delle Elezioni Europee del 2014, il progetto yMED intende rafforzare la partecipazione giovanile attraverso la conoscenza operativa di uno dei componenti del triangolo istituzionale dell’UE. La Simulazione del Parlamento Europeo avrà luogo a Jelgava dal 16 al 22 Marzo 2014 e sarà ospitata dal capofila del progetto, l’Università Lettone di Agricoltura.

In qualità di partner del progetto yMED, l’Associazione Nìke vi invita a partecipare. Da Parlamentare vi sarà possibile:

  • Conoscere da vicino il processo di decision-making del Parlamento Europeo, partecipando all’adozione di risoluzioni su questioni che riguardano la qualità della vita dei giovani europei;
  • Diventare uno dei rappresentanti del giovane Parlamento che visiteranno le istituzioni europee a Bruxelles;
  • Incontrare oltre 80 giovani europei provenienti da sei diversi Stati membri.

ATTIVITA

I giovani selezionati parteciperanno alle seguenti attività

–        MEPs Incubator: alla fine del mese di febbraio, I partecipanti andranno a Bologna per partecipare a un seminario, l’incubator, della durata di due giorni allo scopo di preparare la simulazione.

–        Simulazione del Parlamento Europeo: La simulazione si terrà a Jelgava dal 16 al 22 marzo 2014 e sarà ospitata dall’Università Lettone di Agricoltura.

COSTO

I costi di partecipazione sono di 60 euro.

 

COME PARTECIPARE?

L’Associazione Nìke sta cercando 4 partecipanti italiani (2M/2F) dai 18 ai 30 anni. Requisiti: interesse nella politica europea, buone capacità in lingua inglese (livello B1). Per partecipare, compila l’Application Form entro il 25 gennaio 2014 e invialo all’indirizzo nikeassociazione@gmail.com.

Per maggiori informazioni, è possibile contattare: Domenico Valenza (domenicovalenza@gmail.com), Alessandro Bella (alessandrobella@live.com).

DOWNLOAD

youth-in-action-logo-2600_small

Project yMED is financed by the EU Youth in Action Programme. The main goal of the project is to promote youth active citizenship and European citizenship, to develop solidarity and promote tolerance and mutual understanding among young people from different countries in Europe. Project is implemented by 13 partner organizations in 6 European countries – Latvia, Lithuania, Italy, Croatia, Czech Republic, Romania.

Annunci

Young MEPs for European democracy (yMED)

MEPs_logo

WHAT IS yMED?

The project “Young MEPs for European Democracy” (yMED) will simulate a working session of the European Parliament at Latvia University of Agriculture (LLU). For five days, 76 young people between 18 and 30 years from six different European countries (Latvia, Lithuania, Italy, Croatia, Czech Republic, Romania) will experience the European parliamentary democracy discussing the key issue of the inclusive growth and the following topics: labour market, youth unemployment, gender equality, healthcare system, the Bologna Process and poverty and social exclusion. How can the EU strengthen its fight against poverty and unemployment, as the EU2020 Strategy states? How the European Parliament can improve young people’s European mobility? Through a 7 days working session, the young MEPs will draft a final resolution on the topic basing their activity through official documents and statistics. yMED encourages young people’s involvement as European active citizens.

cropped-Untitled_Panorama1 Latvia University of Agriculture. Jelgava, Latvia.

Overall, keeping the 2014 European Parliament elections in mind, the project aims to foster the young people’s participation to democracy through the operational knowledge of a component of the European institutional triangle.  The European Parliament simulation will take place in Jelgava from the 16th until the 22th of March 2014 and will be hosted by the project applicant, the Latvian University of Agriculture.

As partner of yMED project, Associazione Nìke warmly invites you to participate. As a parliamentarian you will be able to:

  • Experience the decision making process of the European Parliament, have your say and participate in adoption of resolutions on important issues affection quality of life of youth (youth unemployment, education, health, social exclusion etc.);
  • Possibly become one of the representatives of Young Members of European Parliament to visit EU institutions in Brussels;
  • Meet almost 80 young people from 6 different European countries;
  • Gain new experience participating in intercultural evenings, common sports activities, music, etc.

ACTIVITIES

Young people will participate to the following activities:

  • Activity 1: Italian MEPs Incubator: at the end of February, participants will go to Bologna for a two-days “incubator” (Seminar) to prepare the simulation.
  • Activity 2: Simulation of the European Parliament: The simulation will take place in Jelgava from the 16th until the 22th of March 2014 and be hosted by Latvia University of Agriculture.

FEES

The participation fee is 60 EUR.

HOW TO PARTICIPATE?

We are looking for 4 Italian participants (2M/2F) from 18 to 30 years old.

To participate, please fill in and sign the Application Form by 25 January 2014 and send it to nikeassociazione@gmail.com. In February be ready to participate in the Incubator – preparation activity (training) where we will provide necessary information so you acquire skills, competences and knowledge about European Parliament before becoming a parliamentarian.

If you have any questions please do not hesitate to email us at: domenicovalenza@gmail.com or alessandrobella@live.com

Have your say! Become one of 76 young parliamentarians and vote your future! 

DOWNLOAD

youth-in-action-logo-2600_small

Project yMED is financed by the EU Youth in Action Programme. The main goal of the project is to promote youth active citizenship and European citizenship, to develop solidarity and promote tolerance and mutual understanding among young people from different countries in Europe. Project is implemented by 13 partner organizations in 6 European countries – Latvia, Lithuania, Italy, Croatia, Czech Republic, Romania.

Commemoriazione del 23 maggio: Nìke aderisce al ricordo della Strage di Capaci

21 ANNI DALLA STRAGE DI CAPACI
MANTENIAMO VIVA LA MEMORIA SU FALCONE, BORSELLINO E TUTTE LE VITTIME DELLA MAFIA!

Giovedì 23 Maggio alle ore 20.00 davanti al Palazzo di Giustizia in Piazza Verga, si terrà la annuale commemorazione di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e di tutte le vittime della mafia.

Come ogni anno, infatti, in occasione dell’anniversario della strage di Capaci, la nostra associazione organizza un momento di incontro fatto di parole, note e immagini per non dimenticare i nomi di chi ha sacrificato la propria vita per il bene di tutti, per difendere valori imprescindibili per la civile convivenza come la legalità ed il rispetto delle regole.
La commemorazione sarà animata dai ragazzi di CittàInsieme e della Parrocchia Santi Pietro e Paolo.
Saranno presenti con striscioni e banchetti informativi numerose associazioni di impegno civile e antimafia operanti nel territorio catanese: hanno già dato la loro adesione: l’Associazione Nazionale Magistrati, le associazioni antiracket AS.A.A.E. ed ASAEC, le associazioni studentesche Arché e Nike, AddioPizzo Catania, I giovani del gruppo #Cataniantimafia, il Centro Astalli, l’Associazione di Volontariato “Cives pro civitate”, l’Associazione Domenicani per Giustizia e Pace, l’Associazione Naturalistica e Culturale ETNA ‘NGENIOUSA, il Centro giovanile Futura di Biancavilla, il GAPA, I CORDAI, I SICILIANI Giovani, il Laboratorio della politica, il Laboratorio socio-politico “Il prezioso avanzo”, La Città Felice, il gruppo di donne “Le Voltapagina”, LIBERA (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie), l’associazione MONTAinBIKE Sicilia, il Comitato cittadino Porto del Sole, il Punto Pace Pax Christi di Catania, Rifiuti Zero Catania, l’associazione antimafie Rita Atria, gli Scout di Catania dell’AGESCI Zona Etnea Liotru, le donne di Se non ora quando?, il TALITA KUM di Librino, WWF Catania.

Tutti i cittadini sono invitati, in particolare i giovani, le famiglie, gli educatori, le scuole le quali possono testimoniare la loro presenza anche portando striscioni o lavori compiuti sul tema della legalità dagli studenti nel corso dell’anno scolastico.

LA MANIFESTAZIONE SARA’ PRECEDUTA:
– ALLE ORE 17 da un incontro dibattito organizzato dall’ANM nella Biblioteca della Corte d’Appello del Palazzo di Giustizia, sul tema “Il ruolo della informazione nella lotta alla criminalità organizzata”
– ALLE ORE 19 da una “marcia antimafia” organizzata dagli Scout di Catania dell’AGESCI Zona Etnea Liotru con PARTENZA DA PIAZZA ROMA e arrivo alle 19.45 in Piazza Verga.

Tratto da Cittainsieme

«Etica lavoro legalità. La Sicilia e l’Europa»

L’Europa non può lasciare la Sicilia solo davanti ai suoi drammi. Siete un risorsa e l’Europa vi deve aiutare. E servono più controlli: mai più un centesimo dei fondi europei deve finire nelle mani della mafia. Ogni euro dei fondi europei, se speso bene, genera tre euro di ritorno. È ora che anche al Sud questi fondi generino lavoro, imprese, rinascita” Martin Shultz

SEMINARIO DI DIRITTO DEL LAVORO NELL’UNIONE EUROPEA
in occasione della presentazione del libro: “Il Diritto Europeo nel dialogo delle corti” a cura dell’Avv. Roberto Cosio e del Dott. Raffaele Foglia

Inizio ore. 9,30 – Aula Magna – Dipartimento di Scienze Politiche

Saluti
Dott.ssa Caterina Campochiaro – Presidente Associazione Haruka
Dott. Salvatore Longo – Questore di Catania
Prof. Giusppe Vecchio – Direttore DSPS
Dott. Salvatore Pagano – presidente Centro Studi CSDN Catania

Interverranno
Dott. Bruno Di Marco – Presidente del Tribunale di Catania
Dott. Giovanni Salvi – Procuratore della Repubblica di Catania
Prof. Giuseppe Barone – Professore Ordinario di Storia Contemporanea
Avv. Roberto Cosio – presidente AGI Sicilia e Commissione Lavoro UAE
Dott. Domenico Bonaccorsi di Reburdone – Presidente Confindustria Catania
Sig. Marco De Lutiis – Senatore Accademico Unict e Studente di Giurisprudenza

Coordina
Dott. Antonello Zitelli – Giornalista

Residenza universitaria di Via Verona oggetto di atti vandalici

L’associazione studentesca universitaria NIKE vuole con forza denunciare il recente atto vandalico ai danni della casa dello studente in via Verona. La scorsa notte è stata lanciata una pietra verso le finestre della residenza con la conseguente rottura di una finestra di una stanza fortunatamente non occupata. È un atto grave che solo per fortuna non ha determinato conseguenze agli studenti.

Chiediamo quindi che si faccia luce sulla vicenda e contemporaneamente che vengano prese le adeguate misure di sicurezza al fine di proteggere gli studenti residenti.
Ci sentiamo in dovere di esternare il nostro sconforto nei confronti di un atto che va oltre il semplice teppismo e che sembra essere un vero e proprio atto contro l’istituzione universitaria.
Ci aspettiamo una rapida risposta dalle istituzioni che hanno il compito di difendere il diritto allo studio che viene garantito anche con idonee misure di sicurezza per gli studenti e il personale universitario.

Alessandro Bella – Coordinatore Associazione NIKE .

De Lutiis: «Fondamentale una legge quadro regionale sul diritto allo studio»

In occasione dell’incontro con le rappresentanze studentesche siciliane, voluto dall’assessore regionale alla formazione Nelli Scilabra, il neo senatore accademico e coordinatore dell’Associazione Nìke lancia un allarme legato all’assenza di una legge quadro regionale sul diritto allo studio. “E’ come non essere presenti – afferma De Lutiis – dato che la gravità della situazione interessa tutti, gli studenti in primis. La legge quadro regionale è fondamentale per mettere le basi su cui costruire un piano di investimenti sulla scuola pubblica, sull’università ,sulla formazione, e sulle agevolazioni ai più bisognosi. Proporrò, a questo proposito, un programma per avere investimenti di una durata di cinque anni”.

Tratto da Blogsicilia.