Situazione relativa al CENTRO DI CALCOLO dell’ex-facoltà di Ingegneria.

Come molti già sanno, il Centro di Calcolo dell’ex-facoltà di Ingegneria versa in una situazione di disagio ormai da diversi mesi. La scorsa primavera i ragazzi hanno cominciato a lamentare la mancanza di carta e a ridosso della sessione d’esami estiva si è interrotta anche l’attività delle stampanti e dei plotter.

I colleghi che per primi hanno sofferto per questo motivo sono stati gli studenti del Dipartimento di Ingegneria Edile-Architettura, a causa dell’elevato numero di materie progettuali, pertanto insieme a Lizzy Privitera, consigliere in seno allo stesso dipartimento e al corso di laurea, abbiamo cercato di capire quale fosse il problema.

Il Centro di Calcolo è nato come una struttura legata alla facoltà, tuttavia con l’ultima riforma queste sono state chiuse, quindi la gestione sarebbe dovuta passare nelle mani dei dipartimenti. Tale passaggio tuttavia non è stato immediato, così le risorse economiche sono andate esaurendosi.

Come alcuni di voi ricordano, insieme a Lizzy abbiamo lanciato una petizione per raggiungere una soluzione (https://www.facebook.com/notes/ingegneriattiva/raccolta-firme-per-ottere-i-finanziamenti-per-il-centro-di-calcolo/461286563958500) e ne abbiamo discusso con il Delegato del Rettore ai rapporti con gli studenti, il prof. Compagnini; anche i nostri rappresentanti che operano nel Consiglio d’Amministrazione si sono fatti portavoce di questo problema.

Dopo l’estate, però, la situazione non era cambiata, così la scorsa settimana ho contattato il Responsabile del Centro di Calcolo, prof. Mangioni, il quale si è mostrato disponibile e consapevole del disagio recato agli studenti, non solo per i servizi di stampa, ma anche per l’utilizzo di software le cui licenze richiedono un costo. Il prof. Mangioni ha precisato che i dipartimenti hanno stanziato i loro contributi e che il problema non si risolve poiché, stando a ciò che gli è stato riferito dai responsabili dell’area finanziaria, ormai è tardi per aprire un nuovo capitolo di bilancio per il Centro di Calcolo e che tale operazione non si potrà effettuare prima di gennaio o febbraio, dunque tali fondi risultano al momento inutilizzabili. Ho quindi richiesto di incontrare il Rettore e, pochi giorni fa, insieme al senatore accademico Marco De Lutiis, abbiamo discusso con il Magnifico, il quale ci ha assicurato che si sarebbe fatto carico dell’intera questione andando a ricontattare i soggetti interessati al fine di trovare una soluzione definitiva così da scongiurare in primo luogo un’altra sessione d’esami senza Centro di Calcolo e in generale altri futuri simili disagi.

Rimango in attesa di novità e sarà mia premura tenervi aggiornati.

 

Stefano Orlando, consigliere nel CdL in Ingegneria Industriale. 994037_10202480832811817_29460227_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...